Mese: settembre 2014

Bologna ingiallirebbe per penna di Zap & Ida se non fosse per Fagiolino… a Bologna nei prossimi giorni

Postato il Aggiornato il

Questa settimana su ClapClap

“Passi”

di Zap & Ida

250 pagine di misteri del giorno d’oggi bolognesi

“Buon compleanno Angelo Cuccoli”

“I Burattini di Riccardo” in Piazza Maggiore
mercoledì 1 ottobre

nostop dalle 15:00 alle 19:00 – ingresso libero

Annunci

Non è da tutti avere un corrispondente a L’Avana. Ebbene, Nutizièri Bulgnais ce l’ha !

Postato il Aggiornato il

Siamo a Trinidad in un bel albergo affacciato sul mare dei Caraibi, l’acqua e caldissima, fin troppo, ci sembra strano fare il bagno in un mare che sembra brodo, molto salata.

trinidad-1

trin,idad-2

trin,idad-3

All’ albergo ci hanno dato un braccialetto , come all’ospedale, e con questo possiamo chiedere quello che vogliamo. Dal rum, al pasto, allo snack, inclusi asciugamani per il mare e lettini e piscina.
Talmente tanto che non sappiamo bene cosa fare presi fra il tutto gratis e non volerci ubriacare.

Domani andiamo all’Avana.   hotel-nacional

Oggi visita al mausoleo di Che Guevara,

che

Fa anche comodo avere un taxi sempre a disposizione, ma non riusciamo a fare un passo o provare il nostro spagnolo che la guida subito lo fa per noi. certo, molto premurosa, ma ci sentiamo sotto tutela.

Qui non ci sono monumenti eclatanti, le città hanno al massimo 500 anni e sono state più volte distrutte da terremoti, cicloni e incendi.
Tutto quello che e rimasto e del 1800 . Oggi abbiamo visitato un museo definito come il più bello di tutta Cuba, ma c’erano molti oggetti che abbiamo in casa anche noi.
Quello che si visita  sono soprattutto case di nobili che si sono ribellati alla Spagna nella guerra di indipendenza o statue di
guerriglieri castristi. Sembra quasi che come per le monarchie che facevano risalire il loro casato a Carlo Magno oppure agli dei, anche qui si tenti di accreditare  l’attuale governo, che non cambia dal 1959 come proseguimento delle lotte per l’indipendenza dagli spagnoli. Non viene fatto nessun approfondimento di quella guerra che peraltro fu guidata dai ricchi possidenti terrieri (e schiavisti) che volevano liberarsi di uno stato burocratico che li tartassava con le imposte.

Tutto viene fatto risalire a questo Jose Martin, citato ovunque da Fidel Castro

castroed i cui testi sono materia di studio obbligatoria nelle scuole. Viene fatto rilevare che Castro nella sua rivoluzione si sia ispirato a Martin, come lui dopo una prima sconfitta andò in Messico dove riformò il movimento e come Martin tornò con una barca a Cuba.

Comunque non si vede molta miseria, la prostituzione e stata proibita, la droga combattuta con pene severe e il castrismo ha alfabetizzato tutto il paese, anche se le storie che raccontano che Castro e Guevara in prima persona andavano dai contandini per insegnare a leggere sembrano più  propaganda.

La gente sembra allegra,

ballerinecubane Cubano

tutto è di proprietà dello Stato ma non è una situazione come in Russia dove tutto veniva  mandato in malora.

Avrei tante cose da dire, ma il tempo a disposizione è poco e trovare un collegamento internet impresa ardua.

Per adesso vi saluto

Hasta luego

Gian Luigi Pavani

mojito

Tasti Bianchi & Neri a Pracchia in Musica per Biiiss #34

Postato il

Silvia Orlandi e Alberto Spinelli

Quattro mani per Mozart e De Falla

PracchiaMusica

A scôla ed Bulgnaiṡ

Postato il Aggiornato il

Il Corso di Bolognese_rev13sett

Ogni informazione per l’iscrizione cliccando sull’immagine

a PRACCHIA andai, a te pensai e questo a te dedicai… IN MUSICA naturalmente. Da oggi su Biiiss!

Postato il Aggiornato il

Ensemble di Clarinetti di Parma

Elisa Gubert
Stefano Franceschini
Matteo Vaccari
Mirko Cerati